A ognuno il suo posto

La passione di Edo per gli animali non ha limiti.
Spesso il Procione lo fa sedere in braccio e gli mostra le galleria fotografiche di flickr sugli animali. La visualizzazione viene richiesta da Edo nel seguente ordine: caballo (cavallo), ‘mmello (cammello),  Bagheera (pantera), eronte (rinoceronte), eone (leone), e se non si addormenta ovviamente anche lante (elefante).

Ieri sera, appena seduta al pc, Edoardo inizia a tirarmi per la manica urlando: «sendi sendi…. no mamma, papà amali».
Traduzione: al computer non può starci mamma ma papà per farmi vedere gli animali.

Non mi ha dato neanche il beneficio del dubbio. Che tristezza!

4 commenti su “A ognuno il suo posto”

  1. Dai, non restarci male!
    certe cose si fanno con mamma e certe altre si fanno con papà! …la nanna e le coccole quando si sta male, con mamma, e i giochi divertenti con papà…insomma, a noi sempre la parte piu difficile!…ehhehe! ti ho consolata?…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.